La mia storia

Carissima / Carissimo cliente, nel ventiduesimo anniversario dell’apertura del centro di ESTETICA NINFEA, ti racconto una storia.
La mia storia professionale e personale, collocata indietro nel tempo.

Nel giugno del 1997, io ero dipendente di un centro estetico. Ero stata assunta da 6 mesi e vedevo che le cose non andavano bene, così ho cominciato a riflettere sul mio futuro.

Ero consapevole che non si poteva continuare, non c’era abbastanza lavoro e le prospettive erano di chiusura entro l’anno.
Per due mesi Giugno e Luglio, mi sono arrovellata tra la scelta di fare un’esperienza di lavoro sulle navi da crociera, e l’apertura di un centro estetico tutto mio.

Avevo maturato 7 anni di lavoro come dipendente, prima in due centri molto validi, dove avevo creato le basi della mia professione, e poi, quest’ultima esperienza negativa, dove avevo comunque capito ciò che “NON SI DEVE FARE” se vuoi avere un centro di successo.

Avevo voglia di  affrontare un cambiamento importantissimo ma avevo molta paura.

Avevo 23 anni…

Penso…valuto…notti insonni a capire i pro e i contro, faccio conteggi…sento la paura di fare un salto nel buio…

Scarto l’esperienza sulle navi da crociera, perchè questa modalità, mi avrebbe portato “poco” dal punto di vista professionale. A me piace viaggiare, lo avrei fatto comunque, per il mio piacere.

Sono abituata a “confrontarmi” con me stessa, genitori e familiari stretti mi hanno sempre lasciata libera di fare delle scelte, purché ponderate…

DECIDO quindi di aprire un centro estetico tutto mio!

In verità, questa mia idea non aveva raccolto consensi, anzi, delle prese di posizione contrarie, quasi di sfida, a voler proprio mettere alla prova la mia volontà.

Giugno e Luglio passano tra le mie riflessioni e i “musi” preoccupati dei miei familiari…
Anche tu come me, ti sarai trovato/trovata a un bivio, da solo/sola, a prendere una decisione importante, che ti cambia la vita…

Può essere il matrimonio, l’arrivo di un figlio, il trasferimento in un altro paese…molti possono essere i motivi per i quali ti trovi tu, e soltanto tu, davanti allo specchio, a decidere.

O fai o non fai!

Decido quindi di prendermi questa responsabilità. Dopo averlo comunicato alla titolare di allora, e ai miei familiari, comincio a cercare il posto giusto dove aprire il mio centro.

Nel frattempo, maturo la scelta del nome. Il centro si chiamerà ESTETICA NINFEA come il fiore di loto, simbolo di una bellezza semplice. Non amo gli eccessi e le sbavature.

Durante gli anni della scuola, tutte le mattine, passavo in autobus, nel quartiere dei Ferrovieri.

Ne conservavo un bellissimo ricordo, per la dinamicità mattutina, le case storiche, la scuola in stile liberty…
In quel periodo la zona era sfornita di un centro estetico, l’anno prima era andata in pensione “l’estetista del quartiere”.
Decido quindi di “setacciare” a piedi il quartiere (ad agosto fa caldo…) ma io imperterrita continuo a cercare finchè mi imbatto in un cartello di “affittasi”.

Contatto i proprietari, e raggiungiamo un accordo, avevo trovato il “mio” negozio!

Ero felice e carica come una molla.

A settembre, nel 1997, passo a selezionare i fornitori, e anche qui, la scelta non è facile, ma mi viene incontro l’esperienza vissuta come dipendente, nell’utilizzo dei  prodotti.

Ad Ottobre, incominciano i lavori di ristrutturazione. Le tempistiche dei muratori, ed elettricisti, sono sempre diverse dalle nostre, e con tutte “le difficoltà  comprese nel prezzo” arrivo a inaugurare il CENTRO DI ESTETICA NINFEA il 30 novembre 1997!

Ricordo ancora oggi, come allora, la frenesia degli ultimi giorni, quando sembrava che non ce l’avrei fatta…e invece …Si! Ce l’avevo fatta! Ce l’avevo fatta!

L’inaugurazione bagnata da un pò di pioggia, e frequentata da tante persone del quartiere, è andata bene, ed è finita. Sono le tre del pomeriggio, e io mi  ritrovo sola, a guardarmi intorno.

Sono nel mio negozio, ho realizzato un desiderio e un sogno è diventato realtà.

Mi sciolgo in un pianto liberatorio…ce l’ho fatta, ce l’ho fatta!

Ce l’ho fatta, perché  NESSUNO CI CREDEVA PIU’ DI ME!

Questa frase del celebre cantante SEAL, mi viene in mente, ogni volta, quando penso alle difficoltà che si incontrano nel decidere di cambiare qualcosa. È comodo stare nella zona di comfort…ma non è nella mia indole.

Ho un vivido e gioioso ricordo dei primi tempi, quando lavoravo da sola, e poi via via, la presenza di collaboratrici, che si sono avvicendate nel tempo, portando ciascuna il suo contributo alla crescita del centro.

Dal 1997 al 2011 sono rimasta nel “nido” che avevo cercato sotto il sole di agosto.
Crescendo di anno in anno, anche nella mia  consapevolezza professionale, e vedendo i rapidi cambiamenti nel mondo del beauty, avevo maturato la decisione di spostarmi, in un ambiente più grande e confortevole per noi e per i nostri clienti.

Nel 2010 si apre la possibilità di fare un bel salto: la palazzina di fronte al “nido” è in vendita!

Io volevo ingrandirmi, ma non volevo andare via dal “mio”quartiere. Una zona che mi ha dato grandi soddisfazioni professionali e personali.

Era un’occasione da non perdere, un treno di quelli da prendere al volo.

Nuovamente penso…valuto…faccio conti…ho 37 anni, e un pò di esperienza in più, rispetto a quando ne avevo 23…

Adesso però la responsabilità è ancora maggiore.

Ho dei dipendenti, mi devo assumere l’onere di debiti da pagare per anni… Però un motivo molto forte mi spinge nella direzione del cambiamento.

Sono io che sono cambiata professionalmente, voglio specializzarmi solo in alcuni servizi, voglio offrire un’esperienza esclusiva di benessere e relax ai miei clienti…

Nel “vecchio” salone, non sopportavo più il rumore del campanello, del telefono, il vociferare per quanto sommesso delle clienti  e di noi operatrici, nello spazio aperto delle cabine, tutto era diventato troppo per me!

Troppo diverso da  quell’idea di silenzio, relax  e parole sottovoce che avevo maturato nella mia testa.

Anche le  esigenze della clientela erano mutate. Trattamenti specialistici per il viso e il corpo, erano la richiesta sempre più frequente.

Quindi DECIDO e nuovamente mi BUTTO in questa avventura… Attraverso letteralmente  la strada e mi ritrovo a decidere colori, mobilia, decori per il nuovo “nido” che sarà molto bello, grande e accogliente.

Proprio come desideravo.

Nel giugno 2011, con tante difficoltà, anche di salute, mi sposto. Trasloco nella nuova realtà, bellissima, spaziosa e luminosa.

Negli anni a venire procedo con i lavori di ristrutturazione esterna, il tetto, le terrazze, il cappotto coibentante, e per finire adesso, nel 2019, la chiusura dell’area parcheggio con la creazione dell’ingresso
pedonale molto più sicuro.

La “SAGRADA FAMILIA”, come viene definita dai miei familiari è finalmente terminata!

Adesso anche i miei parenti più stretti, hanno vinto la paura del buio e si divertono a prendermi in giro per i continui cantieri che si sono susseguiti.

La SAGRADA FAMILIA è terminata!

La gioia che vivo in questo momento, voglio condividerla con te, cliente che da molto tempo frequenti  il mio centro, e con te cliente arrivata da poco.

Non mancare a questa festa!

Non farmi mancare la tua presenza, che infonde gioia e serenità.

Altre  sfide ci attendono, ma adesso è ora di festeggiare il 22° anniversario del centro e la chiusura definitiva dei lavori di edilizia!

Nello scriverti questa lettera, confesso senza vergogna, di aver pianto più volte per l’emozione.

Ricordando questi 22 anni di gioie e difficoltà, alti e bassi che si sono succeduti, spero di averti trasmesso tutta l’emozione che ho vissuto.

invito festa

Grazie di cuore per avermi scelto in questi anni.

Ti aspetto
Un abbraccio forte
Barbara Mismasi